Autore

Argomenti correlati

Hai selezionato : Turismo responsabile: cos’è, come si fa

Turismo responsabile: cos’è, come si fa

Rank 2 su 5 su 49 voti.

add favorite

Turismo Responsabile in tasca

Pubblicato dal Touring e curato da AITR, finalmente in libreria il primo manuale dedicato all’argomento, “Turismo Responsabile: cos’è, come si fa.”

Se ne parla da anni e ormai essere responsabili è un must, anche nel mondo dei viaggi. Eppure non tutti sanno che cosa significhi realmente fare Turismo Responsabile. In libreria, il primo manuale per imparare a viaggiare rispettando l’ambiente, il patrimonio storico ed artistico, le culture dei luoghi e dei popoli, gli interessi delle comunità locali. Senza rinunciare a divertimento e relax!

Un concentrato tascabile di informazioni e suggerimenti su tutto ciò che significa Turismo Responsabile: agile ma completo, il libro raccoglie storia, principi, curiosità, Carte e Dichiarazioni offrendo spunti di riflessione sui temi più dibattuti, box tematici di approfondimento, indicazioni sui comportamenti da tenere ma anche su cosa mettere in valigia e cosa lasciare a casa, senza tralasciare indirizzi utili e proposte di viaggio. Dalle destinazioni più “classiche” nel Sud del mondo a itinerari per ri-scoprire il Bel Paese fino a mete e viaggi che non vi aspettereste.

Da leggere da cima a fondo o da consultare all’occorrenza, il libro –piccolo ma denso- non può mancare sulle scrivanie degli operatori del settore (Enti del turismo, agenzie di viaggio, associazioni e Ong, uffici stampa e giornalisti di viaggio). E, soprattutto, è il compagno di viaggio ideale di chi vuole andare alla scoperta del mondo e tornare più “ricco”. Di esperienza, conoscenza, emozioni. Perchè (lo scoprirete leggendo) viaggiare responsabile significa viaggiare davvero.

I numeri del manuale:
256 le pagine del libro, scritto a 4 mani. Quelle del presidente dell’Associazione Italiana Turismo Responsabile Maurizio Davolio e della giornalista di viaggio e formatrcie in Turismo Responsabile Chiara Meriani.
55 i soci dell’Aitr che hanno contribuito alla creazione del manuale, mettendo a disposizione materiale ed esperienza;
30 i box di approfondimento
20 le associazioni citate che offrono itinerari in Italia
oltre 50 le destinazioni nel resto del mondo

Dal libro al blog!
Per essere e rimanere un punto di riferimento aggiornato nel panorama del Turismo Responsabile e più in generale della stampa turistica, il manuale continuerà a vivere anche online, nel sito AITR. “È nostra intenzione aprire un dialogo per affrontare gli aspetti critici e problematici, confrontare opinioni ed esperienze” - spiega Maurizio Davolio - “contribuendo così, tutti insieme, a migliorare le conoscenze, a progredire, e soprattutto a rendere il turismo sempre più sostenibile, equo e responsabile”.

COMMENTI



Movimento Lento